Salvezza a tutti i costi: forza e coraggio Seagulls!

Ci sono sempre le stagioni di transizione; quelle nelle quali bisogna stringere i denti, rimboccarsi le maniche e sopportare di mandare giù qualche boccone amaro. Questa è una di quelle stagioni, ma: forza e sangue freddo Seagulls, perché siamo certi che, anche se agli infortuni non si può purtroppo porre rimedio, la grinta e l’entusiasmo possono e debbono sopperire alla sfortuna! Certamente, non era quella di oggi con il Riccione la gara piu facile del campionato, considerato anche che i romagnoli nutrono ancora qualche seppur remota possibilità di promozione. La gara (unica perché Giove pluvio non ha consentito lo svolgimento della seconda) non ha avuto molta storia, perché i neroarancio, rimasti a lungo incollati nel punteggio, una volta fallito l’aggancio, hanno dovuto mollare la presa e lasciare via libera al Riccione che si é imposto per 6-0, grazie a 2 gioiellini sul monte di lancio (Aiello e Tomassoni) e alla 10 valide realizzate (2 ciascuno per Canini, Angelini e Vichi). Di contro, i Seagulls a fronte di un sempre eroico Enrico Barbaresi sul monte di lancio sono risultati troppo asfittici in attacco con solo 4 valide all’attivo (2 di Luca Berti, 1 di Grottaroli e di Ricky Ambrosini). Nulla di compromesso, comunque, per la Riccetti’s band, ma per lo scontro diretto della prossima settimana, ci aspettiamo di ritrovare l’atteggiamento killer che da sempre ha contraddistinto i neroarancio e che tante soddisfazioni hanno regalato ai propri fans e tanti dispiaceri agli avversari!
LUI